bordino bordino

Riunione del: 25/03/2013

Presenti: Mariella e Andrea (gas e luce), Delia e Giovanni (libero), Mauro (fdp), Massimo (bicocca), Sandra (gas del parco), Sabina (dergano), Carlo (navigli), Francesca (feltre)

Verbale:
RESOCONTO e VALUTAZIONE sulle attività di Intergas a Fa’ la Cosa Giusta.
La presenza di Intergas in fiera è stata da tutti giudicata molto positivamente, in particolare l’esito dell’incontro di sabato tra i diversi “Intergas” (presenti Genova, Venezia, Bergamo, Sondrio, Vicenza, Val di Susa/Etinomia, SOS Rosarno, Frutti di Pace, CRESER; sono stati invitati anche Intergas di Firenze e Bolzano ma non sono intervenuti); i partecipanti alla discussione erano circa 20 (Mauro e Sabina per Intergas Milano) ma intorno si e’ costituito un pubblico interessato alla discussione che si e’ fermato a lungo a ascoltare.
L’incontro è stato filmato da Maurizio Pratesi (il “regista” della partecipazione di Intergas a FLCG! negli ultimi anni); Maria Michelazzo si sta occupando della trascrizione integrale: a breve saranno a disposizione di tutti sia il filmato che la trascrizione.
In generale si è trattato di un primo incontro di conoscenza, in cui le singole realtà si sono presentate. Tutti i presenti alla riunione concordano con l’importanza di continuare a mantenere i rapporti con queste diverse realtà: esiste ora una mailing list dei partecipanti e l’occasione per ricontattarli sarà l’invio del video e della trascrizione non appena pronti.
A breve sarà disponibile anche il bilancio dettagliato delle spese sostenute per la partecipazione a FLCG!: come tutti sanno quest’anno non ci sono ricavi (non è stato venduto nulla) ma solo costi (le due voci maggiori sono 300€ per Arimo e 250€ per la realizzazione del video).
Per il resto la disposizione dello spazio e la presenza di persone al tavolo hanno consentito che un flusso abbastanza consistente e regolare di visitatori venisse a informarsi, sia persone interessate ai Gas, sia gasisti incuriositi dal nostro stand e dalle nostre attivita’ (cartelli presentavano anche il Progetto Energia e il Gruppo Schede Fornitori).
Sergio Introini ha ricavato 900€ dalla vendita del suo libro, che saranno devoluti interamente per l’Associazione Italiana sulla Sindrome Wolf – Hirschhorn (Aisiwh Onlus) www.aisiwh.it - Montecosaro (MC).

GRUPPO COMUNICAZIONE: sua attuale composizione e nuovi ingressi dopo le recenti rinunce.
Premesse sul tema comunicazione/sito:
• Il sito di Intergas ha la duplice funzione di descrivere le attività e i progetti di Intergas e di fornire servizi ai gas di Milano e provincia che desiderano essere censiti, conoscere le iniziative sul territorio riguardanti il consumo critico, essere messi in rete con altri gas, avere info sui produttori “certificati” tramite la scheda produttori (nella sua funzione di servizio non è evidentemente l’unico sito che descrive il mondo milanese dei gas). Svolge anche un servizio di “orientamento”, per esempio tramite la “mappa dei gas” (anche alla fiera). A questo proposito, per agevolare il lavoro di aggiornamento degli elenchi e della Mappa (usata per es. a FLCG e in altri ambiti) sarebbe utile che chi oggi aggiorna il sito degli indirizzi GAS, offra un report periodico dei nuovi ingressi
• il sito, insieme alla mailing list generale, è il principale strumento di comunicazione tra quei gas di Milano e provincia che gravitano intorno ad Intergas (quelli cha hanno sottoscritto la carta, quelli che non l’hanno sottoscritta ma partecipano ai progetti, quelli che semplicemente vogliono essere informati sulle attività nel territorio) ; il sito è anche il principale (al momento forse anche l’unico) strumento di comunicazione con il mondo “esterno” (tutti coloro i quali desiderano avere info sulla realtà dei gas milanesi presenti nel sito di Intergas)
• la manutenzione del sito (inserimento contenuti e mailing list generale) richiede una password ed è affidata a due persone (Lucio Convertini ed Ileana Faidutti) che, ormai da molti mesi, non stanno partecipando alle riunioni di Intergas (Lucio è ancora formalmente coordinatore di Intergas ed Ileana fa parte di un gas – il città studi- che al momento si trova “in ascolto”)
• la pagina facebook di Intergas (aperta tempo fa da Elisa Orlandotti quando Elisa faceva ancora parte del gruppo comunicazione) è stata chiusa dalla stessa Elisa quando ha deciso di interrompere la sua partecipazione ad Intergas.
Data la centralità del sito e della mailing list nella comunicazione tra gas sarebbe auspicabile una partecipazione al gruppo sito di un paio di persone che partecipano con continuità alle riunioni mensili. In attesa di decidere quali potrebbero essere le persone interessate, sarebbe utile che Lucio ed Ileana condividessero la password di accesso al sito con gli altri due coordinatori di Intergas (Andrea e Mauro, Lucio ha già questa password),
Sarebbe anche utile l’apertura di una nuova pagina Facebook, che possa essere “tramandata” nel tempo e non resti legata ad una sola persona.
Durante la discussione sul gruppo Comunicazione ci sono state diverse incursioni sul punto successivo all’odg (CARTA DEI VALORI di INTERGAS) che però non è stato affrontato in maniera esaustiva. Sono emerse alcune idee:
• anche a seguito degli stimoli arrivati durante l’incontro con altri Intergas a FLCG!, tra i gas presenti alla riunione esiste la determinazione a procedere con il lavoro di Intergas su tematiche e progetti che siano di interesse per un ampio numero di gas (oltre ai progetti attualmente in corso, durante la riunione è stata fatta qualche proposta che elenco in coda al verbale); è stato più volte ribadito e condiviso il ruolo di servizio che Intergas deve avere nei confronti dei gas milanesi
• Emergono proposte per realizzare nuovi progetti/azioni al servizio dei Gas, si considera anche una chiamata ai Gas Milanesi per valutare insieme quali azioni pratiche sperimentare insieme.
• una revisione della seconda parte della “Carta”, e dei suoi vincoli, sembra necessaria a diversi partecipanti (alcuni, forse due, ne propongono l’abolizione tout-court): si enumerano alcuni elementi che richiedono una correzione: emerge chiaramente la anomalia delle persone che lavorano a progetti di Intergas dedicando tempo e risorse pur non facendo parte di un gas sottoscrittore della carta;. emerge la voglia di collaborare e lo spirito di gruppo delle persone che hanno dedicato tempo e risorse alla carta e che la ritengono ancora uno strumento valido, seppure da perfezionare; emerge la situazione di chi ha sottoscritto la carta per poter continuare a lavorare e ad impegnarsi all’interno di Intergas pur non condividendo le modalità organizzative nella carta espresse; emerge la delusione di chi in questi ultimi tempi si è allontanato da Intergas perche’ ha visto lontane, inutili nebulose le questioni di cui si e’ dibattuto nel 2011 e 2012, non ha potuto capire fino in fondo quali questioni abbiano “rallentato” la macchina dello scambio e della collaborazione tra Gas, e faticherebbe a rientrare se il tono oggi fosse ancora quello. Oggi per fortuna pensiamo a fare, i dibattiti ci hanno arricchito e sono alle spalle, e vogliamo modificare la carta proprio per facilitare la partecipazione di tutti e la condivisione.

Di seguito alcune proposte (emerse a inizio riunione, senza un punto dell’odg dedicato, commentando la proposta di InterGas Genova di fare consegne in Liguria per l’estate) su possibili progetti da attivare, che hanno trovato il parere favorevole dei presenti.
• per i gasisti milanesi che a luglio ed agosto si trovano “abbandonati” a Milano e che non riescono ad acquistare frutta e verdure fresche tramite il proprio gas perchè in quei mesi la normale operatività è sospesa, creazione di un “supergas estivo” che abbia un volume tale da consentire la consegna su Milano di questi prodotti; questo verrebbe anche incontro alle esigenze dei produttori che nei mesi estivi hanno una produzione abbondante e pochissimi acquirenti
• per i milanesi in difficoltà (economiche), che a luglio e ad agosto si trovano ancora di più abbandonati a loro stessi (pochi negozi di vicinato aperti), una modalità di consegna di frutta e verdura fresche e biologiche a prezzi “popolari” (ovvero, banalizzando, una via di mezzo tra il prezzo pieno che paga il gasista e il prezzo stracciato al quale la GDO ritira in estate frutta e verdura che i nostri produttori non riescono a smaltire dato che i gasisti milanesi sono tutti in vacanza)
• per tutti i milanesi (in difficoltà o meno) lo stesso progetto del punto precedente
Al momento si tratta solo di idee, entro la prossima riunione occorre esplorare interesse e fattibilità.
Non c’è stato tempo per affrontare gli altri punto all’odg, anche perché la riunione è iniziata in ritardo e nell’attesa dei ritardatari, Massimo (Bicocca) ha raccontato un progetto che il suo gas sta portando avanti a Bresso in collaborazione con una cooperativa che lavora sull’autonomia di alcuni ragazzi diversamente abili. Il Comune di Bresso ha messo gratuitamente a disposizione un locale (punto gas) per la consegna dei prodotti ai gasisti della zona (non solo il Bicocca) e i ragazzi diversamente abili, affiancati ognuno da un operatore della coop scaricano, controllano, smistano la merce e la consegnano alle famiglie che la ritirano al negozio, instaurando così un rapporto con diverse persone.