bordino bordino

Riunione del: 16/01/2012

Presenti: Gas Baggio (Silvia Annoni e Armando Messinese), Città Studi (Ileana Faidutti) , Feltre (Francesca Federici), Filo di Paglia (Mauro Fumagalli ), Gas&Luce (Mariella Benedetto, Luisa De Vita), Gas77 (Giuseppina Bastoni, Donatella Brigida), Lambrate (Eugenia Palazzetti, Giancarlo Pennati), Lola (Gigliola Marsala, Michaela Settimo), Navigli (Amalia Brambilla, Irene Leone, Carlo Taticchi) , Santa Brera (Catia Masiero), Gastardi (Lucio Convertini, Antonio Martino), Gas del Parco (Alessandra Cangemi), Cuccagna (Stefano Manfredi), Gas Gaspare (Gabriella D’Avanzo), Gas Dergano (Sabina Calogero), GasDem Chantal?). In più, Roberto Bossi, (Retina Gas Brianza), Sara Castello (Coop Aromi a tutto campo) Maria Michelazzo (SAGAS)

Ordine del giorno:
1. Riepilogo dei punti “aperti” dalla precedente assemblea (5’ Michaela)
2. iniziativa di solidarietà con binario 21 (5’ Mauro/Mimmo)
3. Presentazione del Progetto Olinda (5’ Sara di Olinda)
4. presentazione proposta di legge regionale sui gas (45’ Roberto Bossi (gasBri, Agrate) e Umberto Castagna (Varese)
5. comunicazione dai gruppi di lavoro (’25): Spazi (Mauro), Produttori (Ileana) e altri che ne facciano richiesta
6. FLCG (10’ Gigliola)
7. Sbarchinpiazza Maria (10’)
8. Varie ed eventuali

Verbale:
assemblea 16/01, ore 21.00, sede LOLA

riepilogo punti aperti dall'assemblea precedente:
progetto fontanelle e FLCG (Stefano Gas Cuccagna): si costituisce il gruppo di lavoro grazie all'ingresso di nuove persone (Franca Fiorini e Donatela Pavan per supporto comunicazione). Sono comunque necessarie altre risorse:
invitiamo i Gas a chiedere chi può essere interessato e disponibile a dare una mano! A questo punto si chiederà un incontro a TDM per capire le condizioni, ecc.

Binario 21 (Mauro Filo di Paglia)
Vista la grave situazione dei lavoratori ex *Wagon Lits propone di prendere posizione, portare il nostro striscione e delle cose utili dei nostri produttori. Eugenia (Lambrate) propone di fare come per l'INNSE, una
parte degli ordini dei gas era stata destinata ai lavoratori al presidio.
La continuità della presenza più che la sostanza del contributo era stata monto apprezzata. Sandra (Gas del parco): forse è meglio sentire dal presidio di cosa hanno bisogno. Sabina (Dergano) si potrebbe agganciare l'iniziativa di solidarietà a Sbarchinpiazza per aumentarne la visibilità.
Silvia (GasBaggio) ha dei dubbi e riserve sulla partecipazione a queste iniziative che sono così lontane dagli obiettivi di Intergas. Su quali basi si decide a cosa aderire?Stefano (Cuccagna) e Sandra confermano il rischio di strumentalizzazione ma sottolineano il valore di questa protesta: la difesa del lavoro e del servizio pubblico. Viene deciso che Mauro e Lucio settimana prossima porteranno lo striscione e chiederanno al presidio di cosa c'è più bisogno. Al presidio raccolgono firme: invitiamo tutti a passare e firmare.

Ortica Kitchen (Sara)
Il progetto nasce dall'Ass. Giardino degli aromi e dà vita a una cooperativa Aromi a tutto Campo che vuole creare un servizio di cucina e catering vegetariano, parzialmente utilizzando i prodotti degli orti comunitari del Paolo Pini ma sopratutto approvvigionandosi da produttori locali e biologici. E' stato chiesto un finanziamento alla Fondazione Cariplo e a Banca Etica per aprire un laboratorio in zona Niguarda. Nel frattempo è nata una piccola filiera del pane e già si producono pasta e dolci. Ci viene chiesto di sottoscrivere una manifestazione di interesse per dare forza alla loro richiesta di finanziamento come potenziale cliente. Viene deciso che Sara ci manderà una bozza di lettera e la documentazione che riguarda l'offerta della cooperativa.

Legge Regionale (Roberto Bossi)
Viene descritta la nascita della legge e la formazione del gruppo di lavoro da Roberto Bossi, appartenente alla Retina dei GAS della Brianza. La Legge è nata in Umbria, copiata da PD Lombardo a febbraio 2011. Nel corso del percorso evolutivo del testo sono stati inseriti i DES e le reti di gas. Il testo è stato considerato "per i DES" perchè destinerebbe i finanziamenti a progetti che coinvolgono più soggetti. Roberto precisa che la bozza di legge mette sullo stesso piano DES, reti di GAS e singoli GAS e che sarà il tavolo dell’economia solidale, al quale siederanno rappresentanti di ciascuno di questi gruppi, a stabilire ogni anno dove focalizzare il bando di finanziamento e quindi i contributi. Ci sono reazioni (Sabina Gas Dergano, Mauro Filo di Paglia) che chiedono perché si parli della legge quando era stata chiesta una testimonianza sulla realtà dei DES, da parti di chi di un DES fa parte. Roberto porta l'esempio di Spiga e madia che è un progetto del DES e che secondo lui deve crescere per portare ad un ulteriore sviluppo. Per far questo è necessario un forte investimento. (Eugenia Gas Lambrate e altri) La logica della crescita fa diventare i nostri progetti equiparabili a quelli dell'economia tradizionale e sposta la "proprietà" della produzione dai Gas a fornitori esterni. C'è chi (Maria Michelazzo, Gabriella Gas Gaspare) dice che però se la legge può finanziare progetti allora è condivisibile. C'è scetticismo (Sandra Gas del Parco) sulla capacità di creazione da parte dell'attuale giunta regionale di una buona legge sull'economia solidale, creata da così pochi in poco tempo.
Intergas è uscito dal gruppo di lavoro perché non condivide le definizioni e l'approccio. Il gruppo, pur rilanciando l'apertura a Intergas per una collaborazione, porterà avanti il testo proponendolo al PD.

Gruppi (Mauro Filo di Paglia)

Spazi (Mauro) E' stata mandata in lista una mail riassuntiva Mauro ha promesso di convocare un incontro a breve con il gruppo spazi che è in stallo dalla riunione intergas di ottobre Esiste un bando per gli spazi del QT8 (Stefano Gas Cuccagna). Il coordinamento nord/sud del mondo (Sandra Gas del Parco) deve incontrare l'ass. Guida per l'assegnazione di spazi come punti informativi: si decide che un rappresentante del gruppo spazi sarà presente al prossimo incontro.
Energia (Gabriella Gas Gaspare): Il gruppo sarà a FLCG.
Produttori (Ileana Città studi) il gruppo si sta concentrando su nuove esigenze emerse: come e perchè ci sono diversità tra gli enti certificatori e il loro costo per i produttori, le varietà di prodotto, gli effetti dell'inquinamento. Sottolinea le aspettative che i produttori hanno rispetto alla pubblicazione della loro scheda sul sito.
SbarchinPiazza (Maria Michelazzo) viene deciso che Maria prenderà contatto con LiCalzi per capire modalità, tempi, contatti su Milano se già ci sono.



Progetto Le Mani In Pasta