bordino bordino

SCHEDA PRODUTTORI DI INTERGAS


Data di approvazione: 27/10/2011


DATI GENERALI

Nome azienda: Agricola Pitrelli s.s.

Indirizzo azienda: via luna 2 - Nova Siri 75020

Sigla provincia azienda: MT

Fax: 0835877728 avviso su chiamata

Cellulare: 3317477731-3389042590

Email: agricolapitrelli@libero.it

Sito Web: www.gargaleo.it in costruzione

Referente azienda: giulia pitrelli

Breve storia dell'azienda, motivazioni della scelta produttiva e profilo aziendale: Siamo partiti nel 1988, quando mamma Rosalba ha ereditato dai suoi una azienda vicino al mare a Nova Siri, azienda che apparteneva alla sua famiglia dal 1860, come dono del nascente stato italiano ad uno zio medico che aveva partecipato alla spedizione dei mille, con le camicie rosse di Garibaldi. I 17 ettari iniziali sono stati ampliati nel 1993, con l'acquisto della masseria Gargaleo, di circa 70 ettari. Abbiamo deciso di produrre con metodo biologico perchè nostro padre Francesco, chirurgo, era per sua formazione sensibille al potere negativo della chimica sul corpo umano. Abbiamo cominciato come azienda cerealicola (grano duro), poi abbiamo trasformato in frutteti nati con il metodo biologico.

Eventuali attività sociali, di tutela ambientale, di sostegno a persone svantaggiate, iniziative politiche, culturali, etc: Giulia è stata membro supplente della commissione pari opportunità della provincia di Matera dal 1997 al 2000; è attiva nel sindacato degli agricoltori, delegato regionale della CIA Basilicata e Vicepresidente Regionale dell'associazione "Donne in Campo", il cui scopo è il miglioramento delle condizioni di vita delle donne che vivono e lavorano in agricoltura. Stiamo pensando di creare un nido aziendale per i figli ed i nipoti dei nostri dipendenti, per i quali non è facile utilizzare i servizi esistenti a causa degli orari di lavoro non compatibili (in questo periodo la giornata lavorativa va dalla 5,30 alle12,30). Abbiamo inaugurato da poco un impianto fotovoltaico di 5 kw che ci rende indipendenti dal punto di vista energetico. L'azienda partecipa ad iniziative di beneficienza in favore dell'Unicef e di altre associazioni devolvendo parte del proprio fatturato in manifestazioni dedicate.

Elenco di alcuni dei GAS riforniti: Gas di Mezzo (Roma), rete di gas milanesi: GASTRONOMI, GAS SACCO, GASPACHO SESTO, CLOROFILLA (non di tutti ho il nome!), rete di gas toscani e fiorentini: gas di Vaglia, gas di Empoli, spirito di gas ed altri (come i gas milanesi ordinano tutti insieme, e non di tutti ho il nome).

Associazioni e/o consorzi di appartenenza: conferiamo la nostra produzione ad Apofruit, una delle più grandi organizzazioni di produttori ortofrutticole italiane, stiamo formalizzando l'iscrizione al conprobio , consorzio di produttori biologici di basilicata;

Coltivatore diretto: Si

Periodo di reperibilità prodotti: Ciliegie: dalla prima settimana di maggio alla prima settimana di giugno. Albicocche: dalla metà di maggio alla fine di giugno. Pesche: dalla fine di maggio al 10 giugno. Pesche noci: dal 20 maggio al 15 giugno. Susine: dalla fine di maggio alla metà di luglio. Pere: prima decade di luglio.Cachi: ottobre. Limoni: tutto l'anno. Possiblità di verdure invernali (finocchi, rape, insalata, fave).

Quantitativo presunto prodotti: La produzione è ampia; produciamo mediamente: 2100 quintali di albicocche di varietà in raccolta dal 15 maggio al 25 giugno, 300 quintali di pesche a pelo in raccolta dalla fine di maggio al10 giugno, 800 quintali di pesche noci in raccolta dal 20 maggio al 20 giugno, 30 quintali di ciliegie in raccolta dal 30 aprile al 5 giugno, 350 quintali di susine con raccolta dal 20 maggio al 15 luglio, 600 quintali di pere estive con raccolta al 10 luglio, alcuni quintali di pere invernali e di mele cotogne. Quest'anno produrremo anche 100 quintali di grano duro e 80 quintali di orzo che vorremmo trasformare in farina; abbiamo anche una vigna da vino che quest'anno inizierà la produzione. Produciamo anche circa 8 quintali di olio extravergine di oliva all'anno (il frantoio e l'imbottigliamento sono certificati), e qualche quintale di confetture extra di frutta.

Agriturismo aperto al pubblico: Si

Fattoria didattica aperta al pubblico: Si

Altre attività e servizi aperti al pubblico: Si

Note: Con la fattoria didattica promuoviamo il nostro museo contadino ed il museo all'aria aperta, con piante spontanee ed officinali nei calanchi, formazioni idrogeologiche tipiche della Basilicata; facciamo il pane ed il sapone con scolaresche e gruppi.


DATI AZIENDALI

Estensione totale azienda (in ettari): 80 ha

Terreno di proprietà: Si

Estensione terreno di proprietà (in ettari): 80 ha

Terreno in affitto: No

Estensione bio: L'azienda è tutta condotta con metodo biologico; i prodotti sono certificati dal 1997.

Numero collaboratori familiari: L'azienda è gestita da una società semplice formata da Giulia, Paola e mamma Rosalba. Ognuno cerca di fare quello che può, compatibilmente con altri impegni (Paola è anche

Numero collaboratori (esclusi i familiari): 5 dipendenti per tutto l'anno, da 20 a 40 stagionali nella stagione di diradamento e raccolta (da Aprile alla metà di Luglio).

Tipo di contratto dei collaboratori: I dipendenti sono inquadrati nel CCNL per operai agricoli e florovivaisti come braccianti agricoli a tempo determinato. Siamo riusciti a non aver bisogno di caporali, poiché da anni abbiamo gli stessi gruppi di persone che con la propria macchina vengono a lavorare durante la stagione di raccolta dalla vicina Calabria. Dal numero di dipendenti potete vedere voi stessi che non ci sono dipendenti non regolarmente assunti.

Numero di collaboratori che dimorano in azienda (esclusi i familiari): In azienda vive un operaio con la moglie ed un bambino, oltre che un altro operaio con moglie e tre bambini. Tutti e due sono italiani, uno lucano e l'altro calabrese.


ASPETTI ECONOMICI

Fatturato ultimi tre anni: (2010) Totale: 56930,28. Il 26% è stato realizzato con la vendita di frutta ai gas, il 4% riguarda l'olio e la fattoria didattica (primo anno di attività).

Fatturato ultimi tre anni: 55.000 2009

Fatturato ultimi tre anni: 127.000 - 2008

Minimo quantitativo per trasporto: Il minimo quantitativo per trasporto dipende da un calcolo di convenienza rispetto al costo del trasporto. Per noi non rappresenta un problema se il costo del trasporto è ripartito tra noi e voi.

Prezzo di vendita dei prodotti principali (IVA compresa): Quest'anno ai gas abbiamo deciso di praticare un prezzo unico per tutto il periodo. Prezzo per kg = Albicocche: 1,50, Pesche 1,50, Pesche noci= 2,00, Susine= 2,00, Pere= 1,50, Ciliegie= 5,50.
I prezzi della frutta sono più o meno stabili, variano solo in caso di aumento delle spese di produzione o -ahimè- dei trasporti.
Con i gas il rapporto è per tutta la stagione, quindi i prezzi sono stabili. Gli altri clienti invece chiedono di contrattare il prezzo in base all'andamento di mercato, quindi è alto all'inizio della stagione e per le primizie, ma poi non è remunerativo per il resto della stagione. Contrattando ogni volta, cerchiamo ogni volta di spuntare il prezzo più alto. Con la cooperativa non abbiamo alcun potere di contrattazione: siamo costretti ad accettare i prezzi decisi da loro e le loro condizioni di pagamento.

Listino dedicato ai GAS: Si

Disponibilità ad elaborare analisi dei costi con InterGAS: Si

Finanziamenti e/o sovvenzioni ricevuti: Nel 2010 abbiamo ricevuto come contributo agea circa 2000 euro per la produzione di olio; non riceveremo contributi statali per il biologico perché il bando è stato impugnato e non verranno erogati. Abbiamo in essere un finanziamento per l'impianto fotovoltaico e un prestito di conduzione con due diversi istituti di credito. Stiamo partecipando ad un bando della Provincia di Matera per la creazione di una rete di fattorie didattiche che si concluderà nel 2011.


PRODOTTI

Tipi di prodotto:

- olio

- frutta

- conserve

Prodotti propri: Tutto quanto proposto per la vendita è prodotto in azienda.

Prodotti trasformati: Oltre alla frutta fresca proposta in casse di frutta mista da 5 kg il cui prezzo è calcolato in base alle referenze presenti, produciamo confetture extra di albicocche, pesche noci, susine, pere e cannella, ciliegie, uva e fichi. Abbiamo una produzione di olio extravergine di oliva biologico (tutta la filiera è bio) in bottiglie da 0,500l 0,750l e in lattine da 3 e 5 litri.


MODALITÀ DI VENDITA

Punto di vendita diretta: Masseria Gargaleo

Indirizzo: c.da San Basile - Gargaleo

Referente punto vendita: giulia pitrelli

Orario punto vendita: aperto su appuntamento

Prodotti e quantità venduti direttamente al consumatore finale: L'anno scorso la percentuale era residuale (poche centinaia di euro). Per quest'anno ancora non possiamo calcolarlo.

Punti di rivendita dei prodotti aziendali dove sia indicato che provengono dalla vostra azienda: Il nostro primo cliente è Apofruit, una delle associazioni di produttori ortofrutticoli più grandi d'Italia. Serviamo anche alcuni dettaglianti bio a Roma, a Milano, Viterbo, Alessandria. La restante parte la vendiamo a piccoli commercianti locali, cui purtroppo non interessa la certificazione.


MODALITÀ DI COLTIVAZIONE

Conduzione biologica: Totale

Stato certificazione biologica: Ottenuta

Anno di ottenimento certificazione: 1994

Enti certificatori e numero identificativo dei certificati: Suolo e Salute srl

Motivo della scelta e note: Era l'ente certificatore di un nostro amico presidente della cantina sociale di Pulsano (TA). E' sempre stato il nostro ente certificatore, fin dalla conversione iniziata nel 1994, e non abbiamo mai avuto motivi validi per cambiarlo.

Tipo di coltivazione: Nessuna parte della nostra produzione è in serra. Alcuni prodotti li abbiamo coltivati sotto tunnel (p.e. i meloni).
Il tunnel è un foglio di plastica che serve per coprire le orticole durante il periodo invernale per aumentare il calore e quindi la produzione ed evitare gelature delle piante. Si vedono comunemente in campagna: sono quelle piccole serre alte circa 50 cm, nel nord le ho viste persino all'interno delle serre più grandi per aumentare il calore ed anticipare la produzione)

Metodo di controllo delle erbe infestanti: Noi cerchiamo di attuare un inerbimento programmato, passando un trinciatutto che provvede a tagliare l'erba e ci facilita l'ingresso nel frutteto anche in caso di pioggia. In bio non è consentito l'uso dei diserbanti.

Metodo di controllo insetti e parassiti: Utilizziamo ogni metodo di controllo degli insetti e dei parassiti consentito in agricoltura biologica; zolfo e rame in inverno, zolfo nelle altre stagioni, olio bianco, poi piretro, bacillus thurigiensis, spinosad, olio di nimes, quassio, aglina; abbiamo sperimentato metodi di confusione sessuale e che con piante fortificate dagli acidi umici le crittogame hanno meno modo di far danni.

Metodo di controllo malattie crittogamiche: come sopra
Le principali malattie crittogamiche sono la mosca della frutta e la mosca del ciliegio. In realtà negli ultimi due anni i problemi più seri ce li ha causati la monilia su albicocco e susino e la bolla del pesco, funghi che hanno ridotto la nostra produzione in modo drastico, e che non è facile combattere solo con rame e zolfo (i convenzionali usano antifungini sistemici, che entrano nella pianta, ma anche nella frutta..)
Contro le mosche usiamo piretro, spinosad, bacillus thurigiensis e tutti gli anticrittogamici ammessi in bio.

Metodo di concimazione: Attuiamo una concimazione di fondo con letame e pollina, integrata con acidi umici per via foliare e fertirrigazione. I fornitori di prodotti fitosanitari sono rivenditori locali di prodotti del nord Italia; quest'anno abbiamo acquistato lo zolfo direttamente da una azienda siciliana.

Fonti di approvvigionamento idrico: acquedotto

Macchinari presenti in azienda: Utilizziamo n. 5 trattori di cui 2 cingolati. Ci sono 4 rimorchi di cui uno portabins, 2 aratri, frangizolle, erpice, trinciasarmenti, fresa e fresa voltaoracchi, scalzatore, estirpatore, botte da 10 e da 20 quintali, sollevatore idraulico. Abbiamo un compressore per la raccolta semimanuale delle olive.


MODALITÀ DI ALLEVAMENTO

Note sull'allevamento: Alleviamo solo pochi capi di animali di bassa corte (galline, conigli, faraone, tacchini, papere) sia per il consumo personale di carne che per la fattoria didattica.


MODALITÀ DI TRASFORMAZIONE

Processo di trasformazione biologico: Totale

Stato certificazione biologica: Ottenuta

Enti certificatori e numero identificativo dei certificati: Il frantoio, che provvede anche all'imbottigliamento è certificato con Suolo e Salute. Chi ci fa le confetture e i sottoli è certificato con CCPB.

Elenco dei prodotti trasformati: Abbiamo una piccola produzione di olio extravergine di oliva (circa 10 quintali all'anno) certificati lungo tutta la filiera (è bio anche il frantoio e l'imbottigliamento). Con parte della frutta produciamo presso una struttura certificata bio confetture di: albicocche, pesche, susine, pere con la cannella. Con i carciofi abbiamo prodotto carciofini sott'olio e con le zucchine vogliamo produrre zucchine grigliate sott'olio; sempre presso una struttura bio.

Fasi del processo di trasformazione: Tutti i nostri prodotti trasformati sono certificati lungo tutta la filiera; abbiamo anche l'autorizzazione di stampa dell'etichetta (si trova sul sito di Suolo e Salutie srl, il nostro organismo di certificazione). Tutte le informazioni sono sul nostro certificato di conformità nuovo, che alleghiamo.

Note sulla trasformazione: Non trasformiamo direttamente la frutta in confetture; ci affidiamo ad un opificio in conto terzi certificato che ci fornisce zucchero e quanto necessario. Anche il frantoio nel quale moliamo le olive è certificato.


NOTE FINALI

NOTE del Produttore: Gli anni 2009 e 2010 sono stati difficili: nel 2009 abbiamo subito la crisi dei prezzi di mercato, mentre il 2010 ha visto falcidiare la nostra produzione dalla monilia. Abbiamo sottoscritto un prestito di conduzione per far fronte a tutte le scadenze e pagare regolarmente tutti i fornitori e i dipendenti. Nel 2010 abbiamo cercato di ampliare il numero dei nostri clienti: oltre a grossisti e dettaglianti specializzati in biologico, abbiamo cominciato ad essere fornitori di alcuni gas. Per noi è stato molto importante il rapporto con i GAS di Milano, Firenze e Roma, perchè ci ha permesso di entrare in contatto con una clientela più consapevole e che sentiamo più vicina.