bordino bordino

SCHEDA PRODUTTORI DI INTERGAS


Data di approvazione: 13/11/2011


DATI GENERALI

Nome azienda: Bosco falconeria

Indirizzo azienda: C.da Bosco falconeria snc 9007 Partinico

Sigla provincia azienda: PA

Telefono: 091 8789083

Fax: 0918789083

Cellulare: 3200654671

Email: info@boscofalconeria.it

Sito Web: www.boscofalconeria.it

Referente azienda: Antonio Simeti

Breve storia dell'azienda, motivazioni della scelta produttiva e profilo aziendale: La nostra azienda si trova nell’omonima contrada, tra Partinico e Alcamo, sulle colline che circondano il Golfo di Castellammare, ad un’altitudine di 250 m. s.l.m. Ha una superficie di circa 17 ha, di cui sei destinati a vigneto, quattro ad oliveto, e il rimanente a seminativo, orto e frutteto misto.

Appartiene alla nostra famiglia dal 1933 ed è una delle prime aziende in Sicilia a convertirsi all`agricoltura biologica – un processo cominciato nel 1985 e certificato dal 1989. Dalle tradizionali colture della vite da vino e dell’olivo la gamma dei prodotti si è allargata negli anni ai legumi secchi - ceci, lenticchie, fave e cicerchie – e ad ortaggi e frutta, dall'uva da tavola agli avocado e agli agrumi.
Sono ormai dieci anni che imbottigliamo il nostro olio, nove che riforniamo di prodotti biologici freschi negozi specializzati, gruppi di consumo e mercatini di Palermo e che imbottigliamo il nostro vino, oggi due catarratti, di cui uno vinificato senza aggiunta di solfiti e un nero d`avola in purezza, tutti Igt Sicilia.
Ad occuparsi dell'azienda oggi siamo due generazioni, rappresentate da Antonio e Natalia, con l'apporto fondamentale di Nicola e Saverio. All'attività agricola abbiamo anche aggiunto, per meglio sbarcare il lunario, l'ospitalità e l'insegnamento del Tai chi chuan.

Crediamo in un'agricoltura locale e sostenibile che tuteli la qualità del cibo, del paesaggio e della vita.
Pratichiamo agricoltura biologica 'per sottrazione': ossia non ci limitiamo a sostituire i prodotti di sintesi convenzionali con prodotti ammessi dai regolamenti ma limitiamo il più possibile i nostri interventi, per non forzare l'equilibrio che si crea tra piante, terreno e vita animale. Per le coltivazioni orticole non facciamo uso di serre nè di alcun tipo di pacciamatura artificiale e anche per l'olivo e la vigna tentiamo di adottare pratiche sostenibili: poche lavorazioni del terreno, utilizzo di fascette biodegradabili per l'attaccatura delle viti, reintroduzione di forme di allevamento tradizionali del vigneto, ecc. Lo stesso approccio manteniamo nelle fasi a valle della produzione: commercializzazione, marketing e quotidiana amministrazione. Ricicliamo, limitiamo l'uso della carta e usiamo comunque ove necessario la carta riciclata, riutilizziamo ove possibile le nostre e le altrui scatole, scegliamo bottiglie e packaging leggeri di peso e di 'moneta', anche per mantenere il miglior rapporto possibile tra qualità e prezzo. L'ultimo grande sforzo è stato quello di dotarci di un impianto fotovoltaico che tramite la modalità dello 'scambio sul posto' ci consente di produrre tanta energia quanta ne consumiamo in azienda, sia per produrre sia per vivere.

Eventuali attività sociali, di tutela ambientale, di sostegno a persone svantaggiate, iniziative politiche, culturali, etc: adesione ad ADDIO PIZZO e attività connesse

Elenco di alcuni dei GAS riforniti: Fata zucchina a Palermo quando era in attività; Malaussen e Bi.Bi.Gas a Palermo. bibigas.palermo@gmail.com
Abbiamo partecipato alla fiera Fa la Cosa Giusta 2011 presso lo stand di Intergas Milano

Associazioni e/o consorzi di appartenenza: AIAB-associazione italiana di agricoltura biologica
VI.BIO.SI.-associazione produttori vini biologici siciliani

Coltivatore diretto: No

Coltivatore part-time: No

Periodo di reperibilità prodotti: vino: annuale
olio: a partire da novembre 2011
aceti: annuale
uva da tavola: 15/06-15/10
avocado: dicembre-aprile
pompelmo: dicembre-aprile
ceci: da fine giugno ad esaurimento
cicerchie: da fine giugno ad esaurimento
fave: da fine giugno ad esaurimento
senape: da fine giugno ad esaurimento

Quantitativo presunto prodotti: uva "da vino" 400 q.li
uva "da tavola" 30 q.li
olio extravergine 2.000 litri
aceto:300 litri
avocado: 100-200 kg
pompelmo: 200-300 kg
ceci: 100-200 kg
cicerchie: 75-150 kg
fave: 250-300 kg
senape: 100-150 kg

Agriturismo aperto al pubblico: No

Fattoria didattica aperta al pubblico: No

Altre attività e servizi aperti al pubblico: Si

Note: bed and breakfast
seminari di tai chi chuan
E' in programma l'inizio di attività di "fattoria didattica"


DATI AZIENDALI

Estensione totale azienda (in ettari): 16,15

Terreno di proprietà: Si

Estensione terreno di proprietà (in ettari): 16,15

Terreno in affitto: No

Estensione bio: l'intera SAU-Ha 16,03 in bio

Estensione per coltura: vite per uve da vino Ha 5,83
vite per uve da tavola Ha 1,08
olivo Ha 4,52
fruttiferi Ha 0,55
agrumi Ha 0,14
ortive Ha 2,50
legumi Ha 0,57
senape Ha 0,40

Numero collaboratori familiari: 2

Numero collaboratori (esclusi i familiari): 2-3

Tipo di contratto dei collaboratori: Contratto a tempo "determinato" (55-155 gg. anno)
Si vedano gli allegati.


ASPETTI ECONOMICI

Minimo quantitativo per trasporto: 25 kg

Prezzo di vendita dei prodotti principali (IVA compresa): vino bianco Catarratto igt sicilia bott. 0,75 € 5,52
vino bianco Falco Peregrino (senza solfiti aggiunti) igt sicilia bott. 0,75 € 6,32
vino rosso Nero d'Avola igt sicilia bott. 0,75 € 7,59
avocado € 4,00 kg
sapone € 1,72 saponetta da 60/65 gr
uva da tavola € 2,87 kg
ceci € 2,00 500 gr
cicerchie € 3,58 500 gr
semi di senape € 2,30 bustina 50 gr

Listino dedicato ai GAS: Si

Disponibilità ad elaborare analisi dei costi con InterGAS: Si

Finanziamenti e/o sovvenzioni ricevuti: PSR sul biologico


PRODOTTI

Tipi di prodotto:

- legumi

- olio

- frutta

- vino

- verdura

Prodotti propri: Tutti i prodotti sopra elencati vengono ricavati dalla coltivazione dei nostri terreni
Gran parte del vino prodotto viene venduto alla Cantina Sociale locale. Il potenziale è di ca 60/70 mila bottiglie.
Bottiglie prodotte nella recente annata:
2000 Nero D'Avola
6000 Catarratto (metà delle quali in totale assenza di solfiti)
1500 Falco Peregrino
Uva da tavola: la quantità di uva da tavola indicata nella scheda è frutto di una stima che unisce quella venduta e quella autoconsumata e/o ceduta ad amici e visitatori. La potenzialità produttiva annua del vigneto in annate normali (si tenga conto che si opera in regime di "asciutto" non supera i 120 quintali; considerato però che circa il 70% delle viti è rappresentata da uve "zibibbo", notoriamente molto sensibile agli attacchi crittogamici, la produzione annualmente commercializzabile presenta forti oscillazioni.

Prodotti trasformati: Vino ed olio sono ottenuti dalla trasformazione dell'uva e delle olive prodotte in azienda e trasformate per nosto conto in opifici terzi previo controllo e approvazione dell'Organismo di controllo (Codex srl)
Vino: (vinificazione e imbottigliamento)
Cossentino Antonino
Via Principe Umberto 241 - 90047 Partinico (PA) ICEA Cod. IT ICA D232.
Scarl Agr. Valdibella Via Belverde, 91 - 90043 Camporeale (PA) ICEA Cod. IT BIO ICA D161
Olio: Scarl Oleificio La Torre Via Vittorio Veneto 24 - 90040 Montelepre (PA) - Suolo e Salute - Cod. IT ASS 19974.
Oleificio SAFF di Sara Ferrara & C. - Via Garibaldi, 18 - 90020 Alimena (PA) - Suolo e Salute Cod. IT/ECS 00106 PA 0053

Vendita di prodotti realizzati da terzi: nessuna

Prodotti realizzati per terzi: nessuno


MODALITÀ DI VENDITA

Punto di vendita diretta: in azienda e in mercatini di "produttori biologici" a Palermo ed occasionalmente in altri comuni,

Indirizzo: C.da Bosco falconeria snc 90043 Partinico

Telefono: 0918789083

Fax: 0918789083

Cellulare: 3200654671

Email: info@boscofalconeria.it

Sito Web: www.boscofalconeria.it

Referente punto vendita: Antonio e/o Natalia Simeti

Orario punto vendita: dalle 9 alle 13, preferibilmente con appuntamento

Vendita diretta dei propri prodotti presso mercati biologici: "A fera bio" di Palermo; varie fiere di vini naturali in giro per l'Italia

Prodotti e quantità venduti direttamente al consumatore finale: Tutti i prodotti per un totale forse del 15 % del venduto

Prodotti e quantità non venduti direttamente al consumatore finale: Tutti, per il restante 85 % del venduto
Vendita diretta in azienda dei prodotti disponibili una volta al mese ogni 1° domenica del mese.

Punti di rivendita dei prodotti aziendali dove sia indicato che provengono dalla vostra azienda: Emporio La Mela via N. Garzilli 29-31 Palermo
Natura Si " G. Di Marzo "
Natura Si/2 Largo Cavalieri di Malta "
Equonomia soc. coop. via Bonanno 92-94 "
Enoteche:
Caminetto d'oro - Via dei falegnami, 7 - Bologna
Vino veritas - Via sammartino, 29 - Palermo


MODALITÀ DI COLTIVAZIONE

Conduzione biologica: Totale

Stato certificazione biologica: Ottenuta

Anno di ottenimento certificazione: 1989

Enti certificatori e numero identificativo dei certificati: Codex srl; operatore n.7665
Si allega la relativa documentazione.
Secondo contratto il rapporto con l'Ente Certificatore viene automaticamente confermato, a meno di richiesta di cessazione da parte dell'operatore o dell'Ente Certificatore in presenza di anomalie riscontrate a seguito di visite ispettive che avvengono in medie due volte all'anno.

Motivo della scelta e note: Affidabilità

Tipo di coltivazione: Tutto a cielo aperto.
Non viene utilizzata "pacciamatura artificiale"

Metodo di controllo delle erbe infestanti: Nessuna erba viene considerata avversa e tutte al momento opportuno vengono trinciate e successivamente interrate senza aratura del terreno.
Per quanto riguarda le coltivazioni, il nostro orientamento è quello di ridurre al minimo gli interventi, anche se, in assenza di irrigazione, le regole dell'aridocoltura consiglierebbero una scelta diversa. Quest'anno, sul 50% circa della superficie olivetata, abbiamo fatto solo la trinciatura della biomassa presente, costituendo un leggero strato pacciamante; sulla restante superficie le erbe trinciate sono state successivamente interrate con un solo intervento colturale.
Per quanto riguarda le "frutticole" (agrumi ed avocado) potendo godere di un modestissimo apporto di acqua, ormai da svariati anni crescono su un terreno in regime di "non coltura" e non viene pertanto effettuato alcun intervento di difesa. Per altri "fruttiferi" (piccole superfici) si opera allo stesso modo dell'oliveto: si usano i sali di rame sia per la prevenzione della "bolla del pesco" che per la prevenzione della "ticchiolatura" delle rosacee. I fitofagi, per nostra fortuna, spesso ci risparmiano e, in alternativa, quasi sempre li lasciamo vivere (si tratta di modeste produzioni di cui possono godere, oltre a noi, i visitatori)
Per le ortive, si distinguono due settori; uno piccolo, (50 are) irriguo, in cui vengono coltivate svariate piante che danno piccole produzioni a livello locale, ed uno più grande in cui si coltivano prevalentemente zucche, pomodori, meloni ed angurie, tutte in asciutto. Non viene adottato alcun tipo di pacciamatura del terreno o di copertura delle piante. Dove non si irriga, viene adottata la pratica dell'aridocoltura: si praticano cioè ripetute lavorazioni superficiali nelle interfile, per interrompere i vasi capillari e mantenere il terreno in buone condizioni di umidità. Le avversità crittogamiche vengono affrontate con impiego di medeste dosi di prodotti solforameici, mentre per i fitofagi, nei casi sporadici in cui si sono presentati in quantità allarmanti, sono stati usati prodotti a base di olio di neen e/o di piretro naturale, peraltro con risultati non entusiasmanti. Gli afidi vengono contenuti dalla diffusa presenza di coccinelle e di altri predatori oltre che con irrorazioni a base di decotto diluito di equiseto.

Metodo di controllo insetti e parassiti: Quando necessario impiegando i presidi ammessi dal disciplinare di produzione biologica e favorendo la difesa e diffusione dell'entomofauna utili.
Riguardo alla difesa dalle avversità dell'olivo, interveniamo solo quando è assolutamente necessario, ovvero quando la presenza dei fitofagi diventa elevata e quindi pericolosa. Nei confronti della Bactroocera olee (mosca), in quanto pacifisti per natura, quando si presenta con guarnigioni numerose, piuttosto che entrare in guerra, adottiamo la tattica della fuga, ovvero anticipiamo la raccolta delle olive per tagliare l'erba sotto i piedi all'avversario.
Alcuni anni fa nei nostri oliveti sono stati allestiti dei campi sperimentali da parte del Dipartimento per la difesa fitosanitaria di Palermo, per saggiare l'efficienza di alcune trappole il cui impiego è stato preventivamente approvato dagli organi di vigilanza. Nella decorsa annata abbiamo sperimentato l'uso di bottiglie trappola nelle quali è stato messo un "attrattivo" costituito da una soluzione di acqua e Spintor*fly, il cui principio attivo è ammesso dalle normative per l'agricoltura biologica.

Metodo di controllo malattie crittogamiche: Impiego parsimonioso di prodotti a base di zolfo e di rame.
Contro la tignola, se necessario, interveniamo con il Bacillus Thuringensis; contro "l'occhio di pavone", quando le condizioni climatiche sono favorevoli allo sviluppo di tale crittogama, interveniamo irrorando le piante con sali di rame.

Metodo di concimazione: Sovescio della vegetazione spontanea e periodicamente di leguminose appositamente seminate, con aggiunta sulle ortive di letame compostato.

Fonti di approvvigionamento idrico: acquedotto

Macchinari presenti in azienda: Trattore a cingoli corredato di vari attrezzi

Note sulla coltivazione: Si tende a ridurre al minimo gli interventi per "rispettare la terra".
Agricoltura biologica per "sottrazione" (vedi quadro 1 nella breve storia dell'azienda). E' in corso la reintroduzione di forme "antiche" di coltivazione: tra queste "l'Alcamese" vitigno con alberello e palo di canna.


NOTE FINALI

NOTE del Produttore: Facciamo parte della "neonata" rete siciliana di produttori biologici "Terre di Kore"
OSSERVAZIONI DEL GRUPPO PRODUTTORI: Il fatto che non siano stati compilati i dati sul fatturato ci sembra secondario perchè va contestualizzato nella realtà del territorio in cui si trova l'azienda, che è una delle 39 realtà siciliane che aderiscono all'associazione "Addio Pizzo".