bordino bordino

GAS Maltrainsema

via Borsieri, 2 (entrata da Via de Castilla) c/o Circolo ARCI Métissage - Milano

maltrainsema@inventati.org ; lara.weisz@gmail.com - http://maltrainsema.alekos.net

Aperto a nuovi soci: sì
Disponibile per tutoring nuovi gas: sì

Presentazione:
Maltrainsema è un gruppo di persone che si associano per fare la spesa collettivamente, acquistando direttamente dai produttori.

I produttori da cui acquistiamo sono tendenzialmente piccole realtà, biologiche e lavorano in modo etico.

piccole realtà perché vogliamo dar loro la possibilità di esistere e di vendere ad un prezzo conveniente sia a loro che a noi, senza l'aumento dei costi determinato dagli intermediari biologico per una scelta di salute nostra e della Terra
etico per favorire economie solidali, vale a dire che non sfruttano la mano d'opera, che limitano al massimo l'impatto ambientale e adottano forme di organizzazione e modalità di produzione e vendita che arricchiscono il tessuto sociale anziché degradarlo

Per noi il gruppo d'acquisto è:

- un altro modo di fare politica, che modifica gesti quotidiani come il mangiare e il fare la spesa, generalmente compiuti in modo automatico e acritico

- fare la spesa andando a conoscere personalmente i produttori, instaurando un rapporto di fiducia, osservando direttamente dove e come nasce e cresce ciò che mangiamo, avvicinandoci ad un mondo, quello agricolo, da cui ci siamo allontanati e che ci è diventato estraneo

- la possibilità di sviluppare una riflessione critica e partecipata sul nostro essere consumatori e sul potenziale di cambiamento politico, sociale ed ecologico che ciò comporta

- prendere le decisioni pratiche collettivamente, in un incontro mensile, e sperimentare ogni volta come la varietà delle provenienze culturali e politiche è sempre una ricchezza e uno stimolo

- la consapevolezza che, al di là delle dimensioni occupate dai gruppi d'acquisto nell'economia generale, i modi di comprare che pratichiamo sono un tipo di scambio in cui l'elemento umano torna ad essere centrale. Non più il consumatore teleguidato dei supermercati, ma il gruppo di amici che insieme ragiona e sceglie cosa mangiare e come acquistare

- incontrarci anche per fare una passeggiata, per una mangiata in trattoria, per approfondire alcuni aspetti collegati alle nostra attività, per andare a raccogliere castagne e altri prodotti della terra, per fare marmellate e conserve, nel piacere della condivisione

- avere l'opportunità di gustare e sperimentare sapori nuovi e non omologati, come ad esempio le varietà antiche di frutta e ortaggi, e di mettere meglio a fuoco l'identità culturale specifica del luogo dove viviamo

- scegliere, quando possibile, produttori bio-regionali per ridurre l'inquinamento prodotto dal trasporto sulla lunga distanza

- non considerare indispensabile la certificazione biologica, perché abbiamo capito quanto per un piccolo produttore possa essere economicamente oneroso, e perché abbiamo un rapporto di fiducia con ognuno di loro

- ridurre la produzione di rifiuti promuovendo l'acquisto di prodotti non confezionati, il riuso dei contenitori, accordandoci con i fornitori per restituirli e il riciclo.

- muoversi al di fuori dei meccanismi del mercato "normale", l'intermediazione, il marketing, la pubblicità e tutti gli altri ingranaggi che stritolano la libertà di scelta

- creare una rete che unisce i gruppi di acquisto tra di loro (intergas) e con altre realtà che lavorano per far crescere lo spazio di un'economia altra



In caso i dati risultassero scorretti, sei pregato di darci indicazioni di correzione al seguente compilando l'apposito form.